CONTATTAMI: 328-7488756 dottcristinamambelli@gmail.com Scrivimi

Il tempo per elaborare un trauma

uomo-tristeIl cervello ha bisogno di tempo per recuperare dall’impatto che un evento traumatico ha sul sé, sulle emozioni. Ha bisogno di tempo per smaltire le reazioni di stress che si scatenano di conseguenza.

Le variabili che influiscono sul tempo necessario per ritrovare un nuovo equilibrio dopo un evento drammatico, sono molte.  Ci sono le  caratteristiche personali che dipendono anche dal periodo della vita che si sta vivenndo(lo stesso evento traumatico può avere un’ impatto diverso sulla stessa persona a seconda del momento di vita in cui accade), il supporto famigliare e sociale di cui si può beneficiare dopo un evento traumatico, il carattere, le predisposizioni e il temperamento.

Purtroppo nessuno di noi ha la capacità riavvolgere il nastro della propria vita per cambiare ad esempio l’esito di un incidente stradale o un lutto improvviso. Non potendo cambiare quanto accaduto, ogni pensiero ripetitivo che ruoterà per ore, giorni, mesi su quanto successo, bloccherà il cammino verso il benessere mentale.

Una psicoterapia incentrata sul trauma, con l’utilizzo della tecnica EMDR (Eye Movement Desensitization and Reprocessing) non fa altro che facilitare il processo di auto-guarigione. Una volta che il trauma irrisolto viene elaborato in terapia, la persona riprende a camminare da sola come prima e con ogni probabilità uscirà da questa esperienza rafforzata. L’EMDR è uno strumento basato sulla stimolazione bilaterale dei due emisferi cerebrali dimostratosi capace di portare a remissione i sintomi del Disturbo Post-Traumatico da Stress e aiutare la persona nell’elaborazione dei traumi.

Per maggiori informazioni consultare il sito internet dell’ Associazione EMDR Italia di cui sono socia www.emdritalia.it