CONTATTAMI: 328-7488756 dottcristinamambelli@gmail.com Scrivimi

Problemi femminili

problemi-femDelle problematiche sessuali femminili ci si occupa da relativamente poco tempo ed esistono molti meno studi rispetto a quelle maschili. Sappiamo comunque che, come avviene per le problematiche maschili, le cause che conducono ai disturbi sessuali posso essere di varia natura: cause fisiche spesso si intrecciano con cause psichiche così come è possibile riscontrare problematiche in cui la sfera corporea o quella emotiva prevalgono significativamente l’una sull’altra.

Come per le cause anche per gli effetti possiamo dire che c’è una sostanziale similitudine nei vissuti: imbarazzo, vergogna e disagio nelle portatrici di queste problematiche.

A differenza dell’universo maschile sappiamo che le donne ricorrono meno ai farmaci.

I disturbi sfera femminile sono:

DISTURBI DEL DESIDERIO SESSUALE

  • disturbo da desiderio sessuale ipoattivo: fantasie sessuali e desiderio di attività sessuale persistentemente o ricorrentemente carenti o assenti;
  • disturbo da avversione sessuale: persistente o ricorrente estrema avversione ed evitamento di contatti sessuali genitali con un partner sessuale.

DISTURBI DELL’ECCITAZIONE SESSUALE

  • disturbo dell’eccitazione sessuale femminile: persistente o ricorrente incapacità di raggiungere o mantenere un’adeguata risposta di eccitazione sessuale con adeguata lubrificazione.

DISTURBI DELL’ORGASMO

  • disturbo dell’orgasmo femminile: persistente o ricorrente ritardo o assenza dell’orgasmo dopo una fase di eccitamento normale.

DISTURBI DA DOLORE SESSUALE

  • dispareunia: ricorrente o persistente dolore genitale associato a rapporto sessuale;
  • vaginismo: ricorrente o persistente spasmo involontario della muscolatura del terzo esterno della vagina che interferisce con il rapporto sessuale.

Le difficoltà sessuali femminili possono essere affrontate dalla sola donna o dalla coppia dei partner. Anche in questo caso si lavora per creare una relazione e un contesto in cui la persona si sente accolta e per comprendere cosa abbia innescato la difficoltà sessuale e cosa sia più funzionale per superarla.