CONTATTAMI: 328-7488756 dottcristinamambelli@gmail.com Scrivimi

Metodi utilizzati

metodiI metodi, gli strumenti e le tecniche che utilizzo nascono tutti da una formazione specialistica e di alta qualità, che amo fare e faccio in modo continuativo, per poter offrire in base alla problematica portata, ciò che permette all’individuo, coppia, genitori, bambino e adolescente di attivare tutte le risorse che possiede per interrompere le dinamiche che mantengono la sofferenza  e facilitare la crescita e la realizzazione personale.
Nello specifico i metodi che utilizzo per il sostegno psicologico di adulti, coppie, genitori, bambini ed adolescenti sono:

il SUPPORTO PSICOLOGICO, il COUNSELLING e la CONSULENZA  il cui scopo è quello di fornire informazioni specialistiche alla richiesta portata a attraverso il confronto attivare le risorse della persona perché possa affrontare costruttivamente il momento/problema che sta vivendo. Non necessariamente alla consulenza psicologica segue una psicoterapia. In diversi casi individuata la problematica (es: dubbi/domande su come affrontare un problema/fase di sviluppo di un figlio o un momento della gravidanza/ parlare in pubblico ad un evento/ come affrontare una situazione specifica) l’intervento più adatto può strutturarsi in una serie numericamente definita di colloqui il cui obiettivo è  esclusivamente la tematica portata.

la PSICOTERAPIA COGNITIVO-COMPORTAMENTALE è una forma di terapia psicologica che si basa sul presupposto che vi è una stretta relazione tra pensieri, emozioni e comportamenti e che i problemi emotivi siano influenzati da ciò che pensiamo e facciamo nel presente. E’ applicabile con successo con adulti, bambini ed adolescenti. È uno strumento terapeutico pratico e concreto, centrato sul “quì ed ora”, a breve termine, orientato allo scopo, attivo e collaborativo. La terapia cognitivo-comportamentale, interviene attraverso il colloquio clinico sugli schemi cognitivi disfunzionali al fine di regolare le emozioni dolorose, interrompere i circoli viziosi che mantengono la sofferenza nel tempo e creare le condizioni per la soluzione del problema.

la TERAPIA DI COPPIA è uno strumento d’intervento che utilizzo ed è utile laddove ci siano problemi di coppia ed entrambi i coniugi/conviventi siano motivati a rendere la loro relazione più soddisfacente o dove è manifesto il disagio di uno o entrambi i partner ed è presente: un forte conflitto, litigiosità, mancanza di fiducia e intimità, disagio nei rapporti con la famiglia d’origine propria o dell’altro, depressione di uno o entrambi i partner, disagio nell’affrontare un cambiamento proprio o del compagno. La terapia di coppia è consigliata quando  il conflitto tra i coniugi/conviventi risulta essere distruttivo e logorante, e  rischia di coinvolgere i figli. Fondamentale, per lo svolgimento della terapia di coppia è la motivazione di entrambi i partner a parteciparvi. La frequenza delle sedute solitamente è quindicinale, variando in relazione alle situazioni.

la PSICOTERAPIA MANSIONALE INTEGRATA è lo strumento d’elezione per i problemi sessuali. È una forma di psicoterapia breve che può essere usata sia con l’individuo che con la coppia, applicabile alle varie problematiche annoverate nelle sezioni di questo sito concernenti la sessualità maschile, femminile e di coppia. Prevede l’utilizzo di “mansioni”, quindi di “cose da fare a casa”, scelte in base al problema specifico. In seduta si elaborano le varie difficoltà riscontrate nell’esecuzione delle mansioni cercando di coglierne il senso e il significato.

l’ EMDR è una terapia che nasce come specifica per superare un trauma ma che trova applicazione anche in una vasta gamma di problematiche psichiche. E’ applicabile su singoli individui, siano essi bambini, adolescenti o adulti. Si basa sulla stimolazione bilaterale dei due emisferi cerebrali. Nella seduta viene chiesto alla persona di “seguire con gli occhi” la mano del terapeuta che, attraverso alcuni semplici gesti accompagna la persona nella elaborazione dei ricordi maggiormente correlati e associati alla sofferenza che affligge.

TECNICHE DI COACHING (LIFE, PARENTAL e BUSINNESS) e PNL (Programmazione Neuro Linguistica): attraverso questi strumenti si aiuta la persona ad elaborare le strategie d’intervento più idonee per facilitare il cambiamento, la crescita e la realizzazione personale rispetto agli obiettivi di vita che si pone, siano essi personali, lavorativi, di studio o sportivi.

TECNICHE DI LEARNING SKILLS (METODO DI STUDIO): si tratta di tecniche utili a favorire un apprendimento efficace, memorizzare velocemente un ampio quantitativo di informazioni, ottenere risultati scolastici (qualsiasi grado di scuola) e universitari soddisfacenti e in tempi bevi.

la CONSULENZA SUL SONNO DEL BAMBINO: è uno strumento di intervento che attraverso il colloquio con i genitori mira a portare alla luce le dinamiche psicologiche che sottendono le difficoltà del sonno del bambino facendo emergere e poi lavorando sulle ruotine familiari legate alla tematica sonno. L’intervento si struttura in una serie numericamente definita di colloqui il cui obiettivo è la tematica portata.
Per maggiori informazioni visita il sito www.psicologo-infanzia-imola.it e www.lacasadellemamme.it .

TECNICHE ESPERIENZIALI, VISUALIZZAZIONI GUIDATE, BONDING PRENATALE IN GRAVIDANZA: sono un strumento fondamentale, che utilizzo sia individualmente che in coppia, sia in ambito clinico che nei corsi pre-parto per facilitare l’integrazione, l’accettazione, la consapevolezza e la sincronia tra madre, padre e piccolo lavorando sui ritmi, i bioritmi, il tatto, la voce, l’ascolto attivo e il dialogo pre-natale.
Per maggiori informazioni visita il sito  www.lacasadellemamme.it .

Il COUNSELLING PER PROBLEMATICHE SCOLASTICHE: attraverso il counselling (processo attraverso il quale gli individui sono aiutati a definire obiettivi, prendere decisioni e risolvere problemi in un’ottica evolutiva) offro a studenti, insegnanti e genitori: ascolto, supporto finalizzato al superamento di problematiche specifiche, consulenze brevi mirate alla soluzione di problemi, informazioni e orientamento al tipo di scuola da scegliere, al fine di: promuovere un contesto comunicativo sereno e rassicurante, sviluppare la componente affettiva e la motivazione scolastica e progettare interventi multidisciplinari.