CONTATTAMI: 328-7488756 dottcristinamambelli@gmail.com Scrivimi

ESSERE GENITORI

bimba-madreIl mestiere del genitore è il mestiere più difficile e splendido del mondo dice Stephen Littleword. La genitorialità è infatti il frutto di un processo in cui si articolano dimensioni individuali, relazionali e sociali. Dal punto di vista psicologico, infatti ha radici profonde legate alla storia personale dei genitori, a quella della coppia e alle caratteristiche peculiari del bambino.

La genitorialità non è riconducibile alla pura funzione biologica del dare alla vita: essa consiste in primo luogo nel costruire e nel mantenere uno “spazio mentale” per il figlio, anzi per quel figlio, con i suoi specifici bisogni e le sue particolari risorse e nel trasmettere in modo creativo l’eredità trasmessa dalla famiglia di origine.

La chiave di volta di questa complessa realtà è costituita dalla coppia che dapprima condivide il sogno di un figlio e nel tempo è chiamata a fare spazio al figlio reale, in quanto essere unico e al di là delle attese che i genitori inevitabilmente proiettano sui figli. È proprio questo il compito maggiormente difficile.

Nella mia esperienza professionale in sede di consultazione clinica con le coppie di genitori è emerso che ci sono dei momenti/temi che risultano più difficili da affrontare e su cui si hanno molti dubbi quali:

In questi casi se i genitori, la famiglia, alcuni membri o anche solo uno di essi, si trova in difficoltà, fatica a riorganizzarsi, sente di non riuscire a far fronte al momento critico, non trova le risorse sufficienti e ha paura di rimanere in una situazione di stallo può chiedere un aiuto specialistico.

Il colloquio con uno psicologo-psicoterapeuta può offrire uno spazio di confronto e psicoeducativo sulle difficoltà che i genitori incontrano per poterle affrontare in modo costruttivo e funzionale alla loro risoluzione.

Per maggiori informazioni visitare il sito www.psicologo-infanzia-imola.it